L’ape

L’ape

Leggera l’ape sui fiori si posa,

Leggera nei fori l’ape saccheggia.

L’accoglie la corolla come sposa,

L’accoglie l’antera che la corteggia.

Incurante l’ape d’ogni altra cosa

Della regina raggiunge la reggia.

Di polline e di nettare odorosa

Un’aria nel tepor del favo aleggia.

S’alleggerisce l’ape del suo bottino,

Sul favo danza per tutte informare

A qual distanza e dopo qual cammino

Il sostentamento potran trovare.

Dopo, di miele fatto uno spuntino,

Verso i suoi fiori ritorna a volare.